La cappella di S. Maria Maddalena e il fantasma di Luigi Da Porto

Foto 1

Foto di Mirella Pieropan

Leggenda, suggestione popolare o pura e semplice verità? Forse è impossibile stabilirlo, ma quel che è certo è che Il fantasma di Luigi Da Porto, che scorrazzerebbe tra la villa e altri luoghi di Montorso frequentati dallo scrittore quando era in vita, continua ad alimentare discussioni, ma anche contributi di carattere culturale.

L’ultimo in ordine di tempo è un racconto inedito di Candido Lucato, che incrocia le foto di Mirella Pieropan, ormai diventate famose perchè nelle nuvolette immortalate dagli scatti c’è chi vede il profilo del fantasma, e la storia della cappella di Santa Maria Maddalena, che distava un centinaio di passi dalla villa dei Da Porto e fu rasa al suolo da un privato negli anni Quaranta. Fu proprio quella demolizione, immagina Lucato, a far andare su tutte le furie il defunto Da Porto e a provocarne le proteste sotto forma di misteriosi rumori ed eteree apparizioni.

E allora tuffiamoci nel racconto di Candido Lucato, partendo dalle foto di Mirella Pieropan scattate il 7 marzo 2015 in via Marconi. Lo stesso giorno di 62 anni fa, scrive Lucato, fu scoperchiato il tetto e conseguentemente demolita la cappella della famiglia Da Porto. Soltanto coincidenze? Giudicatelo voi, buona lettura…

Scarica e leggi il racconto inedito di Candido Lucato (PDF – 36 MB)

Foto 2

Foto di Mirella Pieropan

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back To Top