Dopo l’atto vandalico intervengono i ragazzi della Cresima: il grazie del sindaco e dell’Amministrazione comunale

IMG_2149

Il sottopassaggio prima e dopo la tinteggiatura

I ragazzi della Cresima campioni di senso civico e di buon esempio. Sono stati loro, infatti, a riparare i danni provocati da alcuni vandali che nei primi giorni di maggio avevano infranto quattro vetri e imbrattato con lo spray i muri del sottopassaggio pedonale che collega la Piazzetta del Comune a via Bendinelli. I giovani del gruppo della Cresima si sono armati di pennelli e colore e hanno ridipinto i muri, mentre il Comune si è occupato della sostituzione dei vetri delle finestre dei bagni e del magazzino retrostanti la sala consigliare che danno appunto sul sottopassaggio.

Erano stati i ragazzi della Parrocchia, dopo aver visto fuggire un gruppetto di studenti delle scuole medie, a chiamare il 112 subito dopo il gesto vandalico. Il sindaco Antonio Tonello, assieme ai Carabinieri, al parroco, al preside delle medie e all’assessore all’istruzione Daniela Brunello, ha successivamente incontrato i genitori dei presunti responsabili per metterli al corrente di quanto accaduto e spiegare i danni causati al patrimonio pubblico e quindi alla collettività.

“Poi si sono fatti avanti i ragazzi della Cresima – spiega il sindaco – e si sono offerti di ritinteggiare il sottopassaggio, nonostante non fossero responsabili di quanto accaduto. Da parte loro è stata una grande prova di generosità, compiuta con l’unico intento di fare del bene a Montorso. Come Amministrazione comunale, a nome di tutti i cittadini, li ringraziamo moltissimo per quanto hanno fatto. Il loro è un grande esempio per tutti noi”.

Altre foto del “prima” e del “dopo”

IMG_6611 IMG_2146 IMG_2148

IMG_2147I ragazzi all’opera

IMG_2148-1 IMG_2150-1 IMG_2152 IMG_2153 IMG_2156 IMG_2161

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back To Top