Sabato in Villa da Porto una performance contro la tratta delle donne

toys_annapiratti_30

Il luglio culturale in Villa da Porto a Montorso Vicentino si arricchisce di un nuovo evento, che va ad aggiungersi ai workshop di danza condotti dai coreografi Stian Danielsen e Marco D’Agostin e alla performance “Shoe” di Matteo Maffesanti. Il nuovo evento inserito nel calendario si chiama “Act your Age – Over 60”: si tratta di un workshop di interazione per un’azione di movimento che si svolgerà sulla gradinata di accesso a Villa da Porto nel pomeriggio di sabato 27 luglio, con presentazione al pubblico la sera alle 21.00 prima della performance “Shoe”. Al workshop parteciperanno 7-8 donne over 60 di Montorso.

Il lavoro si basa sulla performance “toys?move on!”, ideata da Silvia Gribaudi e Anna Piratti, ispirato all’articolo 4 della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo: “Nessun individuo potrà essere tenuto in stato di schiavitù o servitù; la schiavitù e la tratta degli schiavi saranno proibite sotto qualsiasi forma”.

Molte donne e bambine in tutto il mondo sono purtroppo trattate come merce, spostate da un Paese all’altro e vendute come fossero giocattoli: un business sempre fiorente anche in questo periodo di crisi economica.

Nel corso della performance, centinaia di bambole sono gettate nello spazio designato, una strada, una piazza, un luogo di passaggio, scomposte, senza abiti, ma etichettate tutte allo stesso modo con un codice a barre. Il corpo performativo è abbandonato, cerca di rimanere in piedi ma cade a pezzi, si fonde e confonde nella massa plastificata delle 800 Barbie, fino a quando l’azione del pubblico trasforma lo spazio e le bambole vengono rivestite e riposte unite in un luogo “sicuro”.

Rimane nello spazio un quadro con bambole vestite e bambole ancora nude come impronta e testimonianza dell’azione artistica e di qualcosa che non finisce ma che “semplicemente” esiste.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back To Top