Una poesia dedicata a Montorso

poetry-album-3433279_960_720

Pubblichiamo questa poesia di Fabio Strinati dedicata a Montorso Vicentino:

Sembrano forme

che si muovono le colline Fratta e Grime

i lussureggianti boschi gli scoscesi pendii

il fondovalle pieno di voci, le contrade

rianimate dal silenzio delle nebbie

creano velature di pallide lagrime

che lentamente, danzano nell’aria,

strisciano verticalmente nel vuoto

di una parete senza tempo.

Un corona di montagne è rifugio devoto

per il cuore che naufraga nel suono disperso

dentro sentieri colorati da strepito

in un ventaglio modulato dal vento,

smaltato da rime che si rassomigliano

in un pentagramma disteso e ostinato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back To Top