Caduti civili di via Villa: la commemorazione e il ricordo dei parenti

Sabato 24 aprile alle 19,30, nella piazzetta di via Villa, si terrà la tradizionale commemorazione in ricordo dei quattro montorsani – Ottorino Marcadella, Arturo Bastianello, Flora Calderato e Romano Rasia Dani – morti il 24 aprile 1945 durante un bombardamento alleato del ponte sul torrente Chiampo.

Per via delle misure anti-Covid non è prevista la presenza di pubblico, ma solo di una piccola rappresentanza delle autorità civili e delle associazioni d’arma e combattentistiche.

Cristina, Luca, Carla e Paola, nipoti di Ottorino Marcadella, non hanno però voluto far mancare, anche in questa occasione, il loro ricordo. Eccolo:

In questi giorni difficili a causa della pandemia del Covid-19 non vogliamo far mancare la nostra presenza ed il nostro abbraccio agli altri familiari delle vittime di Piazzetta di Via Villa a Montorso. La memoria non si ferma, come non si ferma il ricordo delle tante vittime delle guerre.
Questo anniversario non deve essere una data fine a se stessa, ma la tappa di un impegno costante di noi cittadini che abbiamo a cuore il bene comune della pace, primo antidoto al male di tutte le violenze e le guerre, che sempre provocano vittime innocenti.
Le vittime non vogliono essere solo ricordate, esigono il nostro impegno a rendere attiva la loro memoria e a costruire una società che aspiri alla pace universale.
Arturo Bastianello, Flora Calderato di appena 10 anni, Romano Rasia Dani e Ottorino Marcadella solo così continueranno a vivere”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back To Top