Lascia un commento

Fonderie di Montorso presenta il suo primo bilancio integrato: strategia, innovazione e condivisione

IMG-20180530-WA0005

Giovedì 24 maggio Fonderie di Montorso ha presentato il suo primo bilancio integrato ai suoi principali stakeholders.

Il bilancio integrato nasce come evoluzione del bilancio sociale, che l’azienda pubblica dal 2014, ma rappresenta al contempo la naturale conclusione dell’importante percorso di sviluppo strategico che è stato affrontato nel corso del 2017, anno in cui si è concluso il progetto Elite di Borsa Italiana.

Se lo scopo principale di un bilancio integrato consiste nel dimostrare ai diversi stakeholders come l’azienda sia in grado di creare valore nel tempo, alla sua base c’è però la strutturazione e l’esplicitazione di un preciso piano strategico.

Fondamentale in questo percorso è stato infatti il lavoro di definizione di una mappa strategica integrata, realizzata assieme alla società di consulenza Mixura e con il coinvolgimento dei diversi stakeholders, per la definizione di obiettivi e la misurazione dei risultati.

La mappa strategica è uno strumento di management storico e consolidato, ma quella sviluppata da Fonderie di Montorso è innovativa in quanto integrata. Essa considera il valore da generare non solo per il cliente ma anche per tutti gli altri portatori di interesse coinvolti in fonderia: dipendenti, fornitori, azionisti, concorrenti, enti di controllo, istituti di credito, associazioni di categoria, comunità locale. Inoltre, il bilancio riporta le performance su tutti e sei i capitali indicati dall’International integrated Reporting councilI: non solo quello economico-finanziario, ma anche produttivo, umano, sociale – relazionale e naturale.

Cinque le linee strategiche individuate: miglioramento dell’ambiente di lavoro, leadership di settore, industria 4.0, sviluppo della supply chain, tutela dell’ambiente.

L’impegno aziendale sui diversi fronti si è tradotto, nel 2017, in significativi risultati: un fatturato di oltre 80 milioni con un valore aggiunto distribuito di oltre 25 milioni (di cui il 74% nella remunerazione degli oltre 400 dipendenti) e con tutti gli utili reinvestiti in azienda, investimenti produttivi, ambientali e strutturali per oltre 6 milioni di euro.

“Il percorso che ci ha portato al bilancio integrato ha rafforzato la nostra visione di essere impresa innovativa e punto di riferimento per il settore delle fonderie, anche sotto il profilo sociale e ambientale – afferma la presidente Patrizia Comello -. È sicuramente nostra intenzione continuare ad ampliare la cultura della condivisione, ponendoci come azienda trend setter rispetto all’evoluzione normativa in materia di corporate reporting a livello internazionale”.

Intanto la Sda Bocconi ha manifestato il suo interesse e ha già fatto sapere che il caso di Fonderie di Montorso sarà oggetto di studio degli MBA in partenza a settembre 2018.

Comunicato stampa Fonderie di Montorso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: