Il 17 luglio inizia la prima fase dei lavori per l’estensione della rete idrica e fognaria

lavori_in_corso-2

Al via a Montorso Vicentino la più importante serie di lavori degli ultimi anni per l’estensione della rete idrica e fognaria in paese, che seguono di alcuni mesi quelli realizzati in via Kennedy e via Da Porto.

Acque del Chiampo ha investito circa un milione di euro per ammodernare i sottoservizi e la prima fase dei lavori è pronta a partire. Il Comune ha quindi emesso l’ordinanza relativa alle vie interessate dagli interventi, che saranno chiuse di volta in volta a singoli tratti, limitatamente alla porzione necessaria per l’esecuzione dei lavori, al fine di ridurre al minimo il disagio per i residenti. Ove la larghezza della carreggiata lo consenta, la strada dovrà inoltre essere transitabile per almeno un senso di marcia.

Dal 17 luglio all’8 settembre, dalle 8 alle 18,30, saranno interessate per tutta la lunghezza le vie Vaccari, Rio e Montello, dove verrà rifatto l’acquedotto, e un tratto di circa 60 metri (in prossimità dell’incrocio con via S. Nicolò) di via Tadiotti, dove saranno scolti lavori di estensione delle fognature.

La seconda fase scatterà l’11 settembre e si concluderà il 31 dicembre. In questo periodo, sempre dalle 8 alle 18,30, per l’estensione delle fognature saranno interessate via Trento (per tutta la lunghezza), via Darramara (per un tratto di circa 350 metri a partire dall’incrocio con via Bellimadore), via Trieste (per tutta la lunghezza) e via Valverde (per un tratto di circa 300 metri compreso tra l’incrocio con via Tadiotti e la fine delle due diramazioni della strada).

Sempre dall’11 settembre al 31 dicembre è prevista la chiusura parziale, con istituzione di senso unico alternato, di un tratto di 150 metri di via Ponte Cocco compreso tra l’incrocio con via Colombara e l’incrocio con via Darramara.

“Sono sicuramente i lavori idrici e fognari più importanti degli ultimi anni – spiega il sindaco Antonio Tonello -, sostenuti da un investimento considerevole da parte di Acque del Chiampo. In tempi di ristrettezze economiche per gli enti pubblici, grazie alla collaborazione con l’ente gestore si è in grado di realizzare opere che riteniamo dureranno per molti anni a venire. Ci scusiamo con la popolazione per gli eventuali disagi, ma chiediamo di pazientare perché gli interventi in programma porteranno importanti benefici”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back To Top